Articoli 2010

     


LA VITA DI PREGHIERA

    Non è possibile vivere da cristiani senza l’adesione a Cristo Signore in un dialogo costante, in una relazione forte.
    I cristiani, oggi, stanno riscoprendo questa dimensione; lo si può riscontrare dalla nascita di numerosi gruppi spontanei di preghiera, dalla costituzione da parte di molti Vescovi di scuole di preghiera e di lectio divina, animate spesso dagli stessi Presuli.
    La preghiera è un dialogo con Dio: è un ascoltare e un parlare con lui. Dio però rimane una realtà invisibile, inafferrabile e quindi spesso si sperimenta la incapacità di comunicare con lui. Da qui la necessità di una guida, da qui la domanda che gli stessi discepoli rivolsero a Gesù: “Signore insegnaci a pregare”.

leggi tutto.......

da famiglia domenicana/luglio-settembre 2010

San Domenico


LA MISSIONE DELLA PREDICAZIONE

“E come lo annunceranno,
se non sono stati inviati?”(Rm 10, 15)

    “Inviati a predicare il vangelo ad ogni creatura”
    Gesù è l'Inviato del Padre. Fin dall'inizio del suo ministero, “chiamò a sé quelli che voleva… ne costituì Dodici perchè stessero con lui e per mandarli a predicare” (Mc 3, 13-14). Da quel momento, essi saranno i suoi inviati. In loro Gesù continua la sua missione: “Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi” (Gv 20, 21; 13 ,20).
     Il loro ministero è quindi la continuazione della sua missione: “Chi accoglie voi, accoglie me” (Mt 10,40; cf. Lc 10,16). Gesù li unisce alla missione che ha ricevuto dal Padre. Come “il Figlio da se stesso non può fare nulla” (Gv 5, 19), ma riceve tutto dal Padre che lo ha inviato, così coloro che Gesù invia non possono fare nulla senza di lui.

leggi tutto.......

da famiglia domenicana/aprile/giugno 2010


PREGARE PER VIVERE IN PIENEZZA

    La preghiera ci consente di metterci in comunione con Dio-Amore da cui si impara l’amore. Solo imparando l’amore e di conseguenza amando, si può vivere. Senza l’amore la vita è tristezza, solitudine, vuoto. L’amore è come un raggio di sole che fa sbocciare, crescere, maturare.
    L’amore, quello vero, nasce dall’incontro con Dio, incontro che ci permette di realizzare quella sinfonia di amore che partendo da lui, si articola nell’amore coniugale, in quello di amicizia e in tutti gli amori possibili di cui è colorata la vita di ogni essere umano.
    Chi non realizza l’incontro con Dio nella preghiera, rischia di morire nel cuore, perché col passare del tempo gli mancherà l'aria per respirare, il calore per aprirsi alla vita, la luce per vedere, il sostentamento per crescere e la gioia per dare valore alla propria esistenza.     Come i discepoli, anche a noi verrà di chiedere al Maestro: “Insegnaci a pregare!” A volte potremo dire a noi stessi: “Io non so pregare!”

leggi tutto.......

da famiglia domenicana/aprile/giugno 2010

2012 2011 2010 2009